Il riscaldamento a pellet in una casa unifamiliare

Ormai si tratta di una soluzione classica: gli impianti a pellet vengono installati molto spesso per riscaldare le case unifamiliari in modo climaticamente neutro. Essi rappresentano una pratica alternativa quando è il momento di sostituire il vecchio sistema ad olio. Molti committenti scelgono tuttavia un impianto a pellet anche nelle nuove costruzioni, ad es. quando desiderano sfruttare una fonte di energia di origine locale come il legno o nel caso in cui l’elevato consumo di energia elettrica o le caratteristiche del suolo sconsiglino l’impiego di una pompa di calore.

Risanamento: caldaia a pellet sostituisce il riscaldamento a olio, Buttisholz

Più spazio, silenzio e indipendenza

Risanamento del vecchio riscaldamento a gasolio in una casa unifamiliare
In questa casa unifamiliare il vecchio riscaldamento a gasolio è stato sostituito con un moderno impianto a pellet.

Questa casa unifamiliare di Buttisholz, risalente al 1969, veniva riscaldata con una caldaia a olio. Dopo l’acquisto da parte della famiglia Boss, proprio la caldaia è stata la prima cosa a essere sostituita.

Rumore e consumo di olio l’hanno infatti subito resa un vero e proprio «pugno in un occhio» per la committenza. Siccome la zona residenziale è molto silenziosa, si sentiva il rumore di ogni attivazione del riscaldamento. Dopo il primo inverno è stato installato un impianto a pellet ÖkoFEN. Nel locale che ospitava il serbatoio di olio combustibile è stato possibile posizionare un deposito prefabbricato per il pellet. «In questo modo ho addirittura guadagnato un metro di spazio ripostiglio», afferma soddisfatto il padrone di casa.

La caldaia è integrata da un impianto solare termico che agisce su un accumulatore combinato. Per ridurre anche il prelievo di corrente dalla rete pubblica, è stato poi montato anche un impianto fotovoltaico. La vecchia casa può dunque ora essere alimentata completamente con energia rinnovabile.

Riscaldamento a pellet in sostituzione di un impianto a gasolio
Questo nuovo riscaldamento a pellet ha sostituito il vecchio impianto a gasolio di questa casa unifamiliare.

Informazioni generali

Committente:
Bruno Boss
6018 Buttisholz
Progettazione:
Bruno Boss GmbH
Fürtistrasse 14
6018 Buttisholz

Dati tecnici

Tipo di caldaia:
ÖkoFEN Pellematic PES10
Combustibile:
Pellet
Fabbisogno di combustibile:
2‘500 kg
Potenza:
Caldaia compatta a pellet da 4-10 kW
Impianto solare termico da 3 kW
Impianto fotovoltaico da 8,3 kW
Grado di rendimento:
94,7% (caldaia a pellet)
Produzione di energia utile:
12‘000 kWh/anno legno
3’000 kWh/anno e. termica
9,3 MWh/anno corrente
Tipo di silo e volume:
Deposito prefabbricato da 5 t
Costi dell’impianto:
CHF 45‘000.-
Superficie abitativa riscaldata:
(superficie riscaldata)
110 m2
Anno di costruzione:
2012
Testo e immagini:
ÖkoFEN, Bruno Boss

 


Casa unifamiliare di nuova costruzione a Troistorrents

In questo delizioso chalet è stato installato un riscaldamento combinato a pellet e legna.
Questo tipo di impianto è una variante ottimale per assicurare una produzione di calore affidabile nelle regioni di montagna

Il riscaldamento a pellet / legna in pezzi costituisce un’ottima alternativa per le nuove costruzioni nelle aree montane. Il grado di rendimento rimane sempre perfetto, anche a fronte di temperature esterne estreme. Questi impianti sono compatibili con tutti i più comuni tipi di corpi riscaldanti. Come combustibile è possibile impiegare sia legna in pezzi sia pellet (in questo modo le emissioni di CO2 sono molto ridotte). Sebbene i costi di acquisto siano maggiori rispetto a un riscaldamento a gas o ad olio (e in alcuni casi anche a una pompa di calore), questi impianti possono vantare il combustibile più conveniente fra i sistemi di riscaldamento centrale. La legna in pezzi e il pellet sono notevolmente più convenienti rispetto a energia elettrica, olio o gas.
Il vantaggio del riscaldamento a pellet / legna in pezzi è quello di funzionare in modo molto efficiente e perfettamente adeguato allo specifico combustibile grazie a due distinte camere di combustione. Il cliente può utilizzare la legna in pezzi, ma grazie al pellet può sfruttare comunque i vantaggi di un riscaldamento automatico al 100%.

Uno sguardo al riscaldamento a pellet.
Vista del locale tecnico con riscaldamento combinato a pellet e legna. Un riscaldamento combinato a pellet e legna ha un ingombro solo impercettibilmente maggiore rispetto ad altri impianti.
L’impiego di un accumulo rende il riscaldamento ancora più efficiente.
L’impiego di un accumulo è molto utile nel caso di impianti di riscaldamento combinati.

Informazioni generali

Committente:
Dubosson Jean-Bernard
Progettazione:
Installatore Bellon Philippe,
Troistorrents

Dati tecnici

Tipo di caldaia:
Duo WIN 18/10 kW
Accumulo:
Scaldacqua a pompa di calore e accumulatore
Combustibile:
Pellet, legna in pezzi
Fabbisogno di combustibile:
15’000 kWh/anno
Potenza:
18/10 kW
Grado di rendimento:
93%
Produzione di energia utile:
15’000 kW/anno (pellet, legna)
Tipo di silo e volume:
Deposito a tramogge con estrazione tramite controllo a 3 estrattori pneumatici e turbina di aspirazione
Costi dell’impianto:
CHF 38´000.–
Superficie riscaldata:
320 m²
Anno di costruzione:
2017
Testo e immagini:
Windhager Zentralheizung Schweiz AG

Atilizziamo dei cookie sul nostro sito Web. Se rimane sul sito Web, accetta l'utilizzo dei cookie. Ulteriori dettagli sono disponibili nella nostra informativa sulla protezione dei dati personali.

Accettare