News

La stufa a pellet: un vero tuttofare

Una casa di charme in cerca di un riscaldamento con stile
La vecchia casa nel paese sul Lago di Zurigo ha colpito al cuore la famiglia Landolt fin dal primo sguardo: un piccolo edificio del XVII secolo, con una superficie abitativa di circa 110 m2 distribuita su tre livelli e un piccolo giardino. Era esattamente il loro genere. La coppia (docente d’insegnamento specializzato lei, fotografo lui) ha subito capito che il successivo restauro avrebbe dovuto preservare il carattere della casa. E anche il riscaldamento doveva intonarsi all’edificio. Sotto questo profilo, una cosa era ben chiara: i vettori energetici fossili erano fuori discussione. Nemmeno mantenere il vecchio riscaldamento elettrico diretto era tuttavia un’opzione percorribile. Un riscaldamento a legna si sarebbe intonato allo stile della casa, anche considerando che nel salotto era già presente una stufa. Nella vecchia casa piena di ambienti frammentati c’erano tuttavia due stanze che non avrebbero potuto essere riscaldate da una semplice stufa in salotto. Serviva dunque un riscaldamento centralizzato.

La soluzione pratica
Tramite una ricerca in internet è stato possibile individuare una soluzione adatta per la casa e in grado di soddisfare la necessità di calore in tutte le stanze, comfort e funzionamento automatico: una stufa con un inserto Hafnertec. Una stufa Hafnertec è un flessibile tuttofare: collegata al sistema di riscaldamento mediante un accumulatore di acqua calda, alimenta il riscaldamento a parete e a pavimento con una sufficiente quantità di calore. In inverno, anche l’acqua calda sanitaria viene riscaldata tramite la stufa. La camera di combustione consente di utilizzare come combustibile sia legna sia pellet. Questa caratteristica è molto apprezzata dalla famiglia Landolt, che dispone di un bosco e, conseguentemente, di legna in pezzi. Il pellet entra in gioco quando non è possibile accendere manualmente la stufa. In quel caso il riscaldamento funziona in automatico e garantisce pertanto una casa calda in ogni situazione.

Flessibilità di funzionamento
Quando fa freddo, occorre attivare la stufa due volte al giorno. A seconda della situazione la famiglia può ricorrere alla legna in pezzi oppure al pellet. Per determinare quando impiegare i diversi combustibili, all’inizio si è proceduto per tentativi. Ad ogni modo, oramai per il riscaldamento invernale si è rivelato efficace utilizzare sia la legna in pezzi sia il pellet. Quest’ultimo viene impiegato quando non è possibile accendere la stufa manualmente. Nella stagione intermedia, per riscaldare si usa soprattutto legna in pezzi visto che in questo caso la combustione può essere regolata mediante la quantità di legna. In cantina è installato un deposito per il pellet, dal quale all’occorrenza il combustibile viene trasportato automaticamente fino alla stufa. È disponibile anche un’app che consente di controllare la stufa a distanza. Quando la famiglia torna dalle vacanze, può quindi programmare la stufa in modo tale che sia accesa al ritorno e la casa sia già piacevolmente riscaldata.

Un piacevole colpo d’occhio
Un ulteriore vantaggio di una stufa realizzata a mano è la sua struttura perfettamente adattabile alla situazione. Il progetto è stato discusso ed elaborato con un fumista partner Hafnertec del Cantone di Argovia: alla fine è stata realizzata una soluzione intelligente che combina la stufa e la scala verso il piano superiore. Posizionata con abilità sotto alla scala in maniera da alloggiare comodamente i componenti tecnici, la stufa rappresenta l’evidente fulcro della stanza e si inserisce nello spazio in modo ideale e con la massima naturalità. I primi due gradini costituiscono in un certo senso la panca della stufa e si riscaldano quando quest’ultima è accesa, per la gioia della bambina di casa che adora la stufa e ama particolarmente mettersi a guardare il fuoco.

La famiglia zurighese ha dunque trovato il riscaldamento ottimale per la propria casa, in grado di soddisfare tutti i requisiti in termini di comodità, tecnologia di alto livello e sicurezza di funzionamento. Per questo motivo, ha anche già consigliato ad altri il sistema. In futuro, attorno al Lago di Zurigo ci saranno anche altre abitazioni che potranno essere riscaldate con l’intelligente calore del legno.

Atilizziamo dei cookie sul nostro sito Web. Se rimane sul sito Web, accetta l'utilizzo dei cookie. Ulteriori dettagli sono disponibili nella nostra informativa sulla protezione dei dati personali.

Accettare